carte dei tarocchi

Tarocchi arcani maggiori

I tarocchi arcani maggiori sono 22 e fanno parte insieme agli arcani minori, che in totale sono 56, del mazzo dei Tarocchi, sulle cui origini ci sono diverse teorie tra cui:

  • XXII secolo a.C. in Egitto, discendenti dai geroglifici del libro di Thot un vero alfabeto riservato solo ai sacerdoti, ed in grado di interpretare il sapere universale originario
  • XI secolo a.C. in Cina richiamanti il libro I Ching i cui 64 ideogrammi permetterebbero i rituali della divinazione
  • XV secolo a.C. in Italia alla corte del Duca Visconti di Milano

Con ogni probabilità proprio dall’Italia Settentrionale arrivarono poi in Francia, durante il periodo di dominazione francese da parte dello stesso Ducato. Di fatto nel Settecento i tarocchi italiani furono fortemente influenzati dallo stile di quelli “marsigliesi”, per una banale ragione pratica: sembrava che acquistarli in Francia costasse meno che produrli in territorio italiano.

In un secondo momento i Savoia favorirono una produzione locale, invitando direttamente i fabbricanti francesi e naturalmente l’influenza del loro stile fu inevitabile.

Al di là dell’aspetto nativo/leggendario, ancora oggi la lettura dei tarocchi arcani maggiori è uno strumento per comprendere e decodificare il destino in quanto ogni immagine rappresentata da ciascuna carta, se interpretata correttamente, fornisce consigli, suggerimenti ed indicazioni su come affrontare una particolare situazione.

Arcani maggiori dei tarocchi

Gli arcani maggiori dei tarocchi, detti anche Trionfi sono le 22 carte più note del mazzo, perchè comprendono le figure più emblematiche e note.

Come il termine arcano suggerisce, questi 22 tarocchi si riferiscono quindi ai misteri più significativi dell’intero mazzo, ciascuna carta infatti è in grado di dare le indicazioni ed i suggerimenti giusti per un percorso di illuminazione e di personale conoscenza.

Ciascuno di questi tarocchi offre un’importante occasione di accrescere la propria consapevolezza e di comprendere meglio il significato di ciò che accade nel presente e di ciò che potrebbe succedere nel futuro.

Vediamoli insieme:

Il Matto

  1. Il Bagatto
  2. La Papessa
  3. L’Imperatrice
  4. L’Imperatore
  5. Il Papa
  6. Gli amanti
  7. Il Carro
  8. La Giustizia
  9. L’Eremita
  10. La Ruota
  11. La Forza
  12. L’Appeso
  13. La Morte
  14. La Temperanza
  15. Il Diavolo
  16. La Torre
  17. La Stella
  18. La Luna
  19. Il Sole
  20. Il Giudizio
  21. Il Mondo

Arcani maggiori lettura

Per gli arcani maggiori lettura occorre rivolgersi a veri professionisti che si sono formati in maniera seria e attenta. Sebbene avere il cosiddetto “dono” può essere una buona base dalla quale partire, non è certamente sufficiente per arrivare ad una lettura scientifica ed oggettiva degli arcani maggiori e dei tarocchi in generale.

Esistono codici, leggi e regole precise che fanno sì che la lettura delle carte dei tarocchi non sia aleatoria o condizionata dall’emotività/sensibilità del tarologo stesso, ma al contrario regolamentata e rispondente a precise interpretazioni.

Secondo Alejandro Jodorowsky, noto regista e drammaturgo di origini cilene, i tarocchi in generale sono “un aiuto per conoscersi psicologicamente e storicamente”, uno strumento potente, terapeutico che qualsiasi psicanalista dovrebbe utilizzare. Il suo metodo “meta-genealogico” richiama ad un approccio sistemico, in quanto reputa importante indagare la famiglia di origine, per meglio comprendere il blocco o problema che si sta affrontando nell’ hic et nunc.

Non è quindi un caso che lo stesso Jung, fondatore della psicologia analitica, si interessò al tema, ravvedendo proprio nella simbologia degli arcani maggiori uno strumento per comprendere meglio il presente nel suo divenire.

La lettura dei tarocchi e delle immagini archetipiche che li caratterizza, proprio attraverso questo processo di comprensione del presente in tutti i suoi aspetti più reconditi ed inconsci, offrirebbe anche la possibilità di riflettere sull’avvenire.

La lettura degli arcani maggiori implica una profonda conoscenza della simbologia di ciascuna carta, poiché ogni Trionfo è ricco di significato e nulla è casuale, neanche il modo in cui le immagini sono posizionate.

Sebbene la curiosità possa naturalmente spingere alla ricerca di metodi “fai da te” per la lettura dei tarocchi arcani maggiori e la rete renda tutto facilmente fruibile, una traduzione fedele del linguaggio delle carte richiede competenza, pratica e sviluppo di quella dote definibile intuito e capacità di introspezione.

Se vuoi approfondire la conoscenza ed il significato delle singole carte raffiguranti gli arcani maggiori, continua a seguire il mio blog 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *